Il bene comune conta più del bene del singolo
Papa Benedetto XVI

1915-2015 Centenario della morte di Alberto Picco

1915-2015 Centenario della morte di Alberto Picco

lunedì 30 gennaio 2017

A Brugnato conferenza sulla biografia di Mario Rigoni Stern

Con il patrocinio del comune di Brugnato, sabato 11 febbraio 2017 alle ore 15:00 a Brugnato, presso il Centro Congressi “Carlo Vitale”, Giuseppe MENDICINO presenta il suo libro "Mario Rigoni Stern – Vita, guerre, libri".
Il volume contiene la biografia ufficiale di Mario Rigoni Stern, tra i massimi scrittori del Novecento italiano.
Dialogheranno con l'autore:
Corrado Fabiani, sindaco di Brugnato;
Donatella Caracciolo, presidente Lions Club Roverano;
Alfio Fontanabuona, capogruppo ANA di Brugnato;
Alfredo Ponticelli, presidente sezione ANA di La Spezia;
Massimo Curasì, vice presidente nazionale ANA.
Durante la conferenza sarà proiettato un breve video inedito con Mario Rigoni Stern.
Gli Alpini e la cittadinanza sono invitati a partecipare. L'ingresso libero.

Resoconto dei nostri volontari intervenuti nel Centro Italia

Si è svolto dal 30/12/2016 al 07/01/2017 il secondo turno di servizio per i volontari della nostra sezione nelle zone terremotate del Centro Italia. Nello specifico la destinazione è stata il paese di S. Ginesio in provincia di Macerata ed ha visto impegnati un cuoco, 2 aiuti cuoco e un capocampo.
Unitamente alla sezione di La Spezia si è reso necessario il concorso della sezione di Genova che ha fornito il mezzo necessario al trasferimento, relativi autista e operatore logistico.
Scopo dell’intervento era la gestione della cucina che serve il centro di accoglienza del paese e del comune di S. Ginesio, ricavato presso un ostello per le vacanze estive, e che, fortunatamente grazie alla sua capienza e alla bontà della costruzione completamente antisismica, ha consentito agli sfollati di usufruire di un luogo caldo e sicuro.
I nostri cuochi hanno servito le colazioni del mattino a partire dalle ore 6:30 e pasti caldi per circa 150 pasti giorno, di cui 80-90 nei pranzi e 50-60 la sera, servendo i circa 50 residenti dell’ostello e il restante personale operativo, che a vario titolo si interfacciava con l’amministrazione. Il nostro personale gestiva altresì il refettorio e l’approvvigionamento della cucina, predisponendo il menù giorno per giorno.
Nei tempi di riposo vista la necessità di mantenere sempre in ordine e in piena efficienza gli spazi interni e le camere che in parte sarebbero state adibite ad aule alla ripresa dell’attività scolastica, perché gli istituti sono tutti inagibili, il nostri volontari hanno provveduto allo spostamento delle suppellettili e degli arredi trasferendo circa 10-12 camere in apposito magazzino.
Altri servizi dei nostri operatori, specie durante le giornate in cui si è verificato un significativo peggioramento del tempo, sono stati:
  1. La fornitura dei medicinali per i non deambulanti e i malati bloccati a letto.
  2. L’accompagnamento di persone anziane per il recupero di effetti personali in cocncorso con la locale squadra di Protezione Civile e i Vigili del Fuoco.
  3. Il recupero di persone bloccate in auto dalle avverse condizioni meteo (neve e ghiaccio) anche in condizioni di pericolo, con mezzi della locale squadra di P.C.

Missione Carpazi per ricordare gli “Italiani dimenticati”

Ha preso il via lo scorso 27 gennaio 2017 il nuovo viaggio di Alessio Franconi, Alpino in congedo del Gruppo Milano Centro e membro aggregato del Comitato per il Centenario, per una nuova missione fotografica, che ripercorrerà il fronte orientale a cento anni di distanza e quei luoghi che furono teatro di battaglia dove combatterono e morirono gli “Italiani dimenticati”.
Potrete seguire le tappe del viaggio sul sito www.alpinimilanocentro.it, ad ogni tappa significativa corrisponderà una pagina dedicata con articoli e foto.

Conferenza degli Amici della Storia "Il Giappone in Mediterraneo durante il Primo conflitto mondiale"

Martedì 31 gennaio a La Spezia, alle ore 21, presso il Circolo Ufficiali della Marina Militare "V. Veneto",  l'Amm. Pierpaolo Ramoino  terrà una conferenza dal titolo "Il Giappone in Mediterraneo durante il Primo conflitto mondiale". L'inizio dell'incontro è previsto per le ore 21:00. L'organizzazione è a cura dell'Associazione Amici della Storia e del Museo Navale.

L'alpino Alberto Frigo ci ha lasciati


clicca sull'immagine per ingrandire
Nei giorni scorsi è deceduto Alberto Frigo. Era nato ad Arcola il 1 maggio 1940. Ha prestato servizio presso la compagnia Genio Pionieri Tridentina dal 6 febbraio 1962 al 21 marzo 1963. Successivamente si è iscritto al gruppo di Santo Stefano Magra in data 20 febbraio 1968 e il 5 febbraio 1975 è entrato nel consiglio del gruppo; successivamente è entrato nel consiglio sezionale dove è rimasto fino ad oggi. Nel 1985 costituisce il primo nucleo di protezione civile della sezione spezzina dell'ANA. Appassionato di escursioni in montagna è stato socio del CAI.  Con il gruppo di Santo Stefano Magra ha partecipato alle attività di protezione civile ed è stato presente in tutte le calamità che si sono abbattute sul nostro territorio. A tutta la famiglia Frigo le condoglianze della sezione spezzina dell'ANA.

sabato 14 gennaio 2017

A Lerici la commemorazione del 74^ anniversario di Nikolajewka


Per ingrandire clicca sull'immagine
Si svolgerà a Lerici domenica 29 gennaio la manifestazione organizzata dal gruppo ANA Spezia Centro per commemorare il 74^ anniversario della battaglia di Nikolajewka.
L'appuntamento è per le ore 9.15 presso il parcheggio Venere Azzurra, che per l'occasione sarà gratuito e riservato. Il programma dell'evento è dettagliato nell'immagine a fianco. Al termine delle cerimonie civili e religiose, su prenotazione, ritrovo per il pranzo presso il ristorante Golfo dei Poeti (per la riservazione telefonare a Carlo Bonfiglio 3487935522).

giovedì 5 gennaio 2017

Gli avieri in congedo finanziano i progetti ANA per i terremotati

Prima delle festività di fine anno il presidente della locale Associazione Arma Aereonautica ha consegnato al capogruppo di Spezia Centro la somma di 750 euro per fornire un concreto contribuito alla realizzazione di uno dei progetti dell'ANA a favore delle zone terremotate del Centro Italia.

A Capodanno i nostri volontari in Centro Italia

Una squadra composta da quattro volontari di Protezione Civile della nostra sezione nei giorni scorsi è stata destinata nelle zone colpite dal terremoto che nei mesi scorsi ha gravemente danneggiato un vasto territorio nel Centro Italia. I nostri operatori sono dislocati in località  San Genesio in provincia di Macerata. Il servizio è iniziato il 30 dicembre e finirà il 7 gennaio 2017. La nostra squadra è composta da due cuochi ed un aiuto cuoco oltre che da un volontario incaricato della funzione di capo campo. Fondamentale per la buona riuscita della spedizione l'apporto della squadra di volontari di ANA Genova, che si è occupata dell'erogazione dei servizi logistici.

martedì 27 dicembre 2016

Danneggiato il monumento dedicato ad Alberto Picco

Nei giorni scorsi è stato gravemente danneggiato il monumento dedicato ad Alberto Picco, che si trova nei giardini pubblici della Spezia nei pressi del Palco della Musica. Ignoti hanno imbrattato la lapide che ricorda l'estremo sacrificio dell'eroe spezzino Caduto durante la Prima guerra mondiale. Alberto Picco, medaglia d'argento al valore militare, ha sacrificato la propria vita per la Patria e quindi per tutti noi. Questo vile gesto è da condannare e verrà denunciato alle autorità di pubblica sicurezza preposte all'individuazione dei responsabili. Non è stato colpito soltanto un simbolo dell'Associazione nazionale Alpini, ma di tutta la collettività nazionale ed in particolare degli spezzini, che ad Alberto Picco hanno intitolato una via e lo stadio cittadino.

Cliccare sull'immagine per ingrandire

giovedì 8 dicembre 2016

Festa del Gruppo Spezia Centro

Lo scorso mese di ottobre si è svolta la consueta festa per il "compleanno" del Gruppo Spezia Centro, che si è svolta presso la sede di viale Amendola. Come da tradizione la giornata si è aperta con la Santa Messa celebrata da don Gianluca Galantini. A seguire l'alzabandiera e la deposizione dei fiori presso il monumento che ricorda i Caduti. I festeggiamenti hanno avuto il loro culmine con il pranzo sociale ospitato nella sala storica della sede del Gruppo.